martedì 17 febbraio 2009

Sa vida pro sa patria

Un omaggio alla mitica Brigata "Sassari". I sardi sono ancora oggi molto legati alla loro Brigata. Durante la prima guerra mondiale i "sassarini" scrissero pagine di strenuo valore e, per lo straordinario, eroico comportamento di capi e gregari, seppero meritarsi il rispetto e l'ammirazione incondizionata del nemico.
"Diavoli rossi" venivano infatti soprannominati dagli austriaci i fieri soldati inquadrati nei 2 reggimenti della Brigata (151° e 152°).
Sono orgoglioso di aver servito anche io in questa meravigliosa Grande Unità dell'Esercito Italiano.

3 commenti:

Pino Amoruso ha detto...

Si commenta da se...
Buona serata
Pino Amoruso

Gennaro ha detto...

Mi piace il loro inno in sardo!

Anonimo ha detto...

Penso che la Sardegna dovrebbe essere indipendente.