domenica 1 febbraio 2009

Guai ai ricchi!

Il giovane ricco (Mt 19, 16-26)

16 Un tale si avvicinò a Gesù e gli disse: «Maestro, che devo fare di buono per avere la vita eterna?» 17 Gesù gli rispose: «Perché m'interroghi intorno a ciò che è buono? Uno solo è il buono. Ma se vuoi entrare nella vita, osserva i comandamenti». 18 «Quali?» gli chiese. E Gesù rispose: «Questi: Non uccidere, non commettere adulterio, non rubare, non testimoniare il falso. 19 Onora tuo padre e tua madre, e ama il tuo prossimo come te stesso». 20 E il giovane a lui: «Tutte queste cose le ho osservate; che mi manca ancora?» 21 Gesù gli disse: «Se vuoi essere perfetto, va', vendi ciò che hai e dàllo ai poveri, e avrai un tesoro nei cieli; poi, vieni e seguimi». 22 Ma il giovane, udita questa parola, se ne andò rattristato, perché aveva molti beni. 23 E Gesù disse ai suoi discepoli: «Io vi dico in verità che difficilmente un ricco entrerà nel regno dei cieli. 24 E ripeto: è più facile per un cammello passare attraverso la cruna di un ago, che per un ricco entrare nel regno di Dio». 25 I suoi discepoli, udito questo, furono sbigottiti e dicevano: «Chi dunque può essere salvato?»26 Gesù fissò lo sguardo su di loro e disse: «Agli uomini questo è impossibile; ma a Dio ogni cosa è possibile».

Uno dei passi del Vangelo in cui appare evidente la posizione di Gesù riguardo alla ricchezza ed a coloro che la detengono. Ma se ciò non bastasse e fosse necessario un supplemento di chiarezza, basterà ricordare la prima della beatitudini: "Beati voi, poveri, perché vostro è il Regno di Dio." (Lc 6,20)

3 commenti:

XPX ha detto...

Saranno in parecchi a non entrare nel regno di Dio ...

evergreen ha detto...

E tantissimi invece ad entrarci! Sono moltissimi i poveri, una moltitudine infinita...i ricchi sono molto ma molto di meno. Le maggiori risorse della terra rimangono infatti nelle mani di pochissime persone. Una minoranza di famiglie detiene in modo stabile il potere economico nel mondo. Ma proprio per questo mi viene a volte il sospetto che il Paradiso negato ai ricchi e promesso ai poveri altro non sia che un misero espediente dei potenti per narcotizzare e tacitare le masse....

stella ha detto...

Ever conosco questi passi del Vangelo. Abbiamo fede!