martedì 9 dicembre 2008

Un momento di poesia


Una delle odi del mio poeta preferito da ragazzo e ancora adesso. "La piccozza" di Giovanni Pascoli.

3 commenti:

Pipoca ha detto...

ogni giorno respiro la sua aria... freschina in questo periodo!


(poeticamente s'intende, ché l'inquinamento oggi s'è fatto sentire anche sulle sue vedute che affacciano sul Forato)

Lara ha detto...

Pascoli è uno dei miei poeti preferiti. Un poeta che, come pochi, amava e conosceva la natura.
Forse più avanti posterò anch'io almeno una delle sue poesie.

Quella che hai citato tu è molto bella.

Ciao!

Peppe ha detto...

Come darti torto? Pascoli è eterno.