lunedì 5 maggio 2008

La trasparenza è necessaria



Secondo me, in una democrazia matura e consapevole, la pubblicazione dei redditi percepititi dai cittadini deve essere pubblica e accessibile a tutti, anche attraverso il moderno strumento di internet. Se la recente pubblicazione di dati ritenuti a torto sensibili ha suscitato tanto clamore e ha dato luogo alle note prese di posizione contrarie, allora vuol dire che la nostra è una democrazia debole ed inconsistente e che lo Stato, non essendo in grado di garantire la trasparenza, non è assolutamente all'altezza del compito. Quando non è possibile portare tutto alla luce del sole senza creare problemi, significa che ci sono ancora tante cose da nascondere! La democrazia invece ha un bisogno vitale di luce proprio come una qualsiasi pianta. Il buio, l'oscurità, le zone d'ombra e la mancanza di trasparenza le sono fatali.

6 commenti:

Octuagenario ha detto...

Beh, la questione è complicata.
Come sempre in democrazia esistono due facce della stessa medaglia. Da una parte trasparenza, dall'altra diritto alla riservatezza.
Tendenzialmente sono d'accordo con te, nel senso di dare maggiore peso alla prima.
Del resto se se la prendono tanto vuol dire che hanno la coda di paglia...

Octuagenario ha detto...

A proposito...
mi piace la differenziazione che hai fatto di tranesi e andriesi. Le identità sono come gli sbandieratori di Siena: sono belle e innocue da vedere finché qualcuno non pensa bene di usarle come arma di offesa.
Pensa che quelle stesse linee caratterizzanti, qualcuno le usa come dei luoghi comuni sprezzanti: per esempio si dice che voi tranesi siate sfadigati e noi andriesi troppo attaccati ai soldi... :D
devo dire che per spirito io mi sento più tranese che andriese.

Octuagenario ha detto...

Ah, scusa... ma dove l'hai presa quella foto?!?
Certo che con quelle tette mi suscita ricordi seppelliti ormai da decenni...

evergreen ha detto...

La trasparenza, che è parente stretta della verità, non può che far bene alla democrazia. Gli è che la nostra non è una vera democrazia. Sono sempre più convinto che si tratti di oligoplutocrazia allo stato puro. Ne è conferma la levata di scudi del Garante che in questo caso non ha difeso la privacy bensì le lobby economiche, caro e attento amico che fai onore alla tua opulenta e ricca città.

evergreen ha detto...

Per quanto poscia riguarda la imago de la formosa donzella ch'io cercai intra lo pressoché sterminato campionario di dolci faciulle vestite aut semisvestite che offre lo web, devo notare che la S.V. Ill.ma, ancorché longamente avanti ne gli anni, non manca di arguto compiacimento et non disdegna lo solleticar li suoi appetiti di carne. La questione merita secondo me adeguato approfondimento in altro post che Lei - se vorrà - potrà dedicare at specifico argomento, accantonando qualche die suo assillo principale lo qual - ben comprendo - discende da mancanza di sana regolarità ne la functione più importante de l'organismo humano. Salve!

evergreen ha detto...

Errata corrige: leggi "fanciulle" in luogo di "faciulle",caro octuagenario. A una certa età la vista non soccorre!!!!