domenica 24 febbraio 2008

Dedicato a mio figlio



Indro Montanelli
L'unico consiglio che mi sento di dare – e che regolarmente do – ai giovani è questo: combattete per quello in cui credete. Perderete, come le ho perse io, tutte le battaglie. Ma solo una potrete vincerne. Quella che s'ingaggia ogni mattina, davanti allo specchio.

Ryszard Kapuscinski
Credo che per fare del buon giornalismo si debba innanzitutto essere degli uomini buoni. I cattivi non possono essere buoni giornalisti. Solo l'uomo buono cerca di comprendere gli altri, le loro intenzioni, la loro fede, i loro interessi e le loro tragedie.

Ho voluto trascrivere il pensiero di questi due grandi giornalisti perché, conoscendoti, sono certo che seguirai senza mai esitare il consiglio del primo ed ancora più certo che farai sempre del buon giornalismo per i motivi efficacemente indicati dal secondo.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

Perche non:)