mercoledì 3 marzo 2010

Il popolo della libertà d'affissione

Affissioni selvagge di manifesti elettorali del candidato PDL alla Regione Puglia. Credo tuttavia che allo stesso modo, né più né meno, si comportino anche i candidati degli altri partiti. In questo, come in cose ben più importanti, non ci sono sostanziali differenze comportamentali. Ed è la prova che il rispetto delle leggi non è la preoccupazione principale dei nostri politici.
"Chi è fedele nel poco è fedele anche nel molto e chi è disonesto nel poco lo è anche nel molto", diceva Gesù.
Esistono o no appositi spazi dedicati all'affissione? Allora perché consentire questo andazzo che, tra l'altro, aggirando l'obbligo delle relative tasse, sottrae un bel po' di soldi alla casse comunali e non è nemmeno un buon biglietto da visita per una città?
Quale fiducia può ispirare ad un cittadino che ama l'ordine e la pulizia una simile, sfrontata sciatteria, tacitamente autorizzata proprio da coloro che quell'ordine e quella pulizia dovrebbero aver a cuore più di tutti durante il loro mandato?
Secondo me nessuna! Anche perché la cura, l'ordine e la pulizia esteriori di una città finiscono col diventare indicatori non secondari del suo livello di pulizia morale.
E a Bari, come le cronache giudiziarie autorizzano a dedurre, la pulizia morale di molti amministratori rimane attestata su livelli abbastanza bassi.
Allora, se si vuole veramente cambiare, si inizi subito da queste piccole cose.
La forma a volte è sostanza!

4 commenti:

Tomaso ha detto...

Come ogni elezioni caro pino ci sono e ci saranno sempre questo scempio che attaccano in tutti i muri è una vergogna che nessuno rispetti le ordinanze nei posti a loro riservati.
Poi gli scandali continui che si susseguono fanno venire la voglia di starsene a casa quel giorno, ma già votare è un diritto ma anche un dovere! Un abbraccio forte caro amico, Tomaso

evergreen ha detto...

Ricambio il saluto e l'abbraccio, caro Tomaso. Buona giornata!

giardigno65 ha detto...

eccome !

Ma poi questi manifesti chi li legge ?

evergreen ha detto...

Credo che siano pochi a leggerli ma che siano tanti i soldi (dei contribuenti) per realizzarli...