mercoledì 4 marzo 2009

A proposito di bandiere e di patriottismo...

Questo illuminato commento ad un post sull'altro mio blog mi piace proporvelo integralmente. L'autore è un amico che ho conosciuto sul web e che ho da subito apprezzato per la profonda cultura e per l' originale e nobile visione del mondo. Il messaggio in esso contenuto travalica il gretto nazionalismo al quale siamo stati educati. Non prenderemo mai abbastanza coscienza del fatto che le barriere non servono, che gli steccati precludono ogni possibilità di crescita, che le divisioni tra i popoli e le razze offendono la comune dignità di uomini. Eccolo:
"Le bandiere sono solo un simulacro, mio caro amico, un simbolo muto che ci ricorda ogni tanto quanto spesso ci scordiamo. Ovvero che siamo legati l'un l'altro...che siamo parte di una stessa identica razza, quella umana...una sola splendida, incorente, pazza e distruttiva razza. Un concetto che spesso dimentichiamo, divisi proprio da quelle bandiere che ci ostiniamo a capire in senso inverso a quello che invece simboleggiano...l'unione delle genti di ogni colore e cultura...perchè siamo e saremo sempre una sola unica razza su questo pianeta. Il resto sono solo sciocchezze che ci raccontano degli stolti avidi di qualcosa che non si porta nel cuore...il potere. Buona notte amico mio...che la Madre possa vegliare sul tuo sonno e di tutti i tuoi cari."

3 commenti:

Gennaro ha detto...

A me piace collezionare le bandiere delle nazioni in cui sono stato!
E' un modo (secondo me) divertente e colorato per l'amicizia dei popoli!

evergreen ha detto...

Meglio collezionare bandiere e farfalle che pistole e coltelli!!

Peppe ha detto...

Mi trovi in sintonia con quello che hai detto a Gennaro. Ciao