giovedì 27 novembre 2008

Social card


L'attenzione verso i più deboli è doverosa, l'aiuto al povero è sacrosanto.
Bene ha fatto il governo a varare alcune misure per alleviare le grosse difficoltà delle persone più disagiate. Qualcuno a giusta ragione dirà: "è poco, si poteva fare di più". E probabilmente si poteva fare qualcosa di più! Comunque è molto meglio fare che non fare.
Però, anche ammesso che si potesse fare solo questo, la forma scelta per farlo non mi piace per i suoi costi.
Un costo - non quantificabile economicamente ma certamente da non sottovalutare - è l'enorme disagio psicologico di chi si sentirà umiliato quando dovrà esibire questo azzurro patentino di povertà.
L' altro è il costo economico dell'operazione (le card e la loro gestione comporteranno una spesa non inferiore a qualche milione di euro).
Non sarebbe perciò stato meglio fare a meno della "social card", non sarebbe stato più opportuno evitare di scimmiottare ancora una volta gli americani, non si sarebbe potuto raggiungere un risultato più immediato, meno costoso ma soprattutto meno offensivo per i destinatari di questa iniziativa se si fosse deciso di aumentare direttamente le loro pensioni di 40 euro mensili come si fa per gli aumenti - ben più consistenti - di onorevoli, top manager e grand-commis?
Concludendo: l'attenzione c'è stata sì ma non in quella forma delicata e rispettosa che pure avrebbero meritato i poveri. ("Ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi fratelli più piccoli l'avete fatto a me" Matteo, capitolo 25).
Talvolta la forma è anche più importante della sostanza!

10 commenti:

lellofieramosca ha detto...

tutto,questa iniziativa va anche bene.
Certo il governo poteva adottare altre misure per agevolare noi ,popolo,ma dobbiamo accontentarci di quello che ci manda la provvidenza.
Io la vedo così.
Ciao Ever e buona notte.
...
A riguardo la lista dei blog ,il tuo è sempre fermo al post di 2 mesi fa,lo puoi vedere anche negli altri lettori.
Io quando selezionai la pagina dei feed su "completo",il problema non l'avevo ancora risolto.
Ho dovuto lasciare in bianco tutto il resto (url e invia piè di pagina feed),poi il tutto si è aggiustato.
Prova questa operazione anche tu.

Farfallaleggera ha detto...

Già ha ragione l'amico precedente, anche a me risulta fermo a 2 mesi fa, bacio giò

Michele ha detto...

Ciao sono Michele di http://pianetatempolibero.blogspot.com seguo il blog
vai a vedere il mio se ti piace ricambia
ciao

Lara ha detto...

Ciao, non ci conosciamo.
E sono capitata qui per caso, ma ho trovato il tuo post veramente giusto: è verissimo, perché umiliare le persone che sono costrette ad esibire così la loro povertà?
In tanti sui blog abbiamo parlato della sociale card, ma questo aspetto non l'ha ancora toccato nessuno. Forse nessuno ci ha pensato.
Ti ringrazio e ti auguro una buona giornata.

butred77 ha detto...

che schifezza!

Peppe ha detto...

Si deve fare ancora di più.

La Mente Persa ha detto...

Tra l'altro pare che non tutti i negozianti saranno disposti ad accettare la card!
gio

Dual ha detto...

Io credo che le risorse disponibili in momenti come questi andrebbero investite in provvedimenti piu' concreti...
Un saluto Dual

lellofieramosca ha detto...

ciao Ever ,mi fa piacere che hai risolto.
P.S. Grazie dell'albero

Aliza ha detto...

sono d'accordissimo con te, la penso proprio come te...non era molto più semplice aumentare le pensioni??
bel blog...ti seguo A