giovedì 10 maggio 2012

Elogio dell'elogio...


In questa bella casa visse i suoi anni giovanili il Prof. Nicola Petruzzellis, gloria (quasi sconosciuta ai più) della città che mi ospita. A Trani infatti non esiste una via, un monumento o una semplice lapide commemorativa che Lo ricordi ai posteri.
È davvero singolare il destino degli uomini. C'è chi -  ancora in vita  -  è esaltato e considerato molto al di sopra dei propri meriti e chi invece, pur avendo acquisito massime benemerenze nei campi più disparati, viene posto subito nel dimenticatoio non appena calato il sipario.
Ma gli spiriti eletti, anche se snobbati,  lasciano comunque tracce seguendo le quali è possibile risalire alla loro grandezza e, attraverso i loro scritti, attingerne a piene mani.
Singolare è anche il destino dei libri. Secondo me i libri, come tutte le cose, hanno un'anima. O qualcosa che le assomiglia molto.
E, così, un piccolo, straordinario libro, guarda caso con presentazione e note di Nicola Petruzzellis, è giunto proprio oggi, per vie semi misteriose, nelle mie mani.
Sono sempre stato restio ad acquistare o leggere libri usati ma questo libro, ancora in buona salute anche se con le pagine ormai ingiallite dal tempo, mi ha conquistato immediatamente.
L'edizione è del 1970, il suo costo - all'epoca - di L.500.
A pagina 61 (§ XXIX - COMMEDIA DELLA VITA) ho trovato l'unica, discreta sottolineatura in rosso (di appena 9 righi) che però non mi ha procurato alcun fastidio. Anzi me lo fa amare di più!
È come se sull'uscio di casa si fosse presentato, col suo bravo collare, un tenero cagnolino rimasto senza  padrone ma ancora bisognoso di affetto.
Se poi si considera che il libro è il dono fraterno di un amico - ritrovato anche lui per vie semi misteriose -, allora questo libro diventa per me davvero prezioso. Questo volumetto edito da Mursia e miracolosamente sfuggito all'abbandono, merita da oggi un posto d'onore nella mia modesta libreria ed anche un grandissimo elogio! 
Non per nulla il titolo è ELOGIO DELLA FOLLIA di Erasmo da Rotterdam.
Oltre tutto mi mancava.
Lo leggerò con rispetto e gratitudine.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Caro Pino,
anche se è passato oltre un anno dalla pubblicazione del post concernente la eccezionale figura di Nicola Petruzzellis, sento il dovere di ringraziarti anche a nome suo per le belle parole con cui hai voluto ricordare e onorare questo figlio illustre della città di Trani, che fu, anche per me, luminosa figura di professore universitario quando per lunghissimi anni diede continuamente lustro alla Cattedra di Filosofia Teoretica presso l'Università degli Studi di Napoli.

Anonimo ha detto...

Carissimo Pino, raramente è dato incontrare nella vita persone meravigliose come Te! Sei un campione di sensibilità, di finezza,di amicizia.Aver riproposto questa pagina concernente la figura di Nicola Petruzzellis è per me uno dei regali più graditi e preziosi che tu mi possa fare. Per questi motivi - come fu detto da un Grande della letteratura mondiale - "Tu sei davvero quella persona che si incontra quando la vita decide di farti un bel regalo". Io non ti sarò mai abbastanza grato del dono che mi fai della tua preziosa amicizia.