martedì 13 settembre 2011

AchilleRacconti
La sentenza di risarcimento alle vittime di Ustica è sacrosanta e guai a chi la tocca.
Ma il risarcimento non dovrà essere caricato su tutti gli italiani.
Lo paghi la casta che ha prodotto i depistaggi di cui parlano i giudici.
Lo paghi la politica che ha firmato questa orrenda pagina della storia italiana.
Lo paghino Giovanardi e tutti i suoi colleghi che hanno “gestito” il fatto Ustica.
I familiari delle vittime purtroppo hanno perso qualcuno ma anche l’Italia intera ha perso qualcosa: la dignità.
La dignità di poter contare su politici onesti, saggi e responsabili.
Evidentemente non siamo più degni di certi politici, se tutto quello che gli italiani si meritano è l’Italia ridotta così.
Questo commento incrociato sul sito de "il Fatto Quotidiano" mi trova perfettamente d'accordo. 
Perché far pagare sempre e soltanto i cittadini di questo infelice Stato? Perché far pagare i Vertici delle Forze Armate responsabili di depistaggi certamente vergognosi ma comunque imposti all'epoca dalla classe politica che deteneva il potere?
Paghi tutta la nostra classe politica, quella di allora e quella di adesso. 
Del resto 100 milioni di euro o poco più non fanno altro che un buco nell'acqua nelle tasche di questa famelica  casta che ci governa.
P.S.: il Giudice monocratico bersaglio delle sparate di Giovanardi è peraltro donna. Ci sarebbe voluto più rispetto da parte di un Ministro della Repubblica nei riguardi di una Signora coraggiosa, che, nella sua sentenza, ha anche saputo interpretare bene il sentimento di gran parte della comunità nazionale in merito all'oscura vicenda di Ustica e dell'abbattimento del Mig 23 libico caduto a Castelsilano.

4 commenti:

Liliana ha detto...

Davvero l'Italia ha perso soprattutto la dignità. Non si può dire altrimenti. In ogni caso la colpa è anche la nostra ... se certi elementi si trovano a governarci! E vorrei dire a quella parte degli italiani che hanno votato per alcuni malfattori....SVEGLIATEVI! Non se ne può più! BASTA! E alla casta vorrei dire di togliersi qualcosa dai loro stipendi, invece di ...aumentarseli...in seguito alla crisi! La casta se li aumenta, e i poveri diventano sempre più poveri! VERGOGNATEVI! SIETE I PIU' GRANDI PARASSITI DELLA SOCIETA'!!!!

Raffaele ha detto...

Ciao Carissimo Prezioso Pino,
scusandomi, come si suol dire, nel mio linguaggio... U PISCI FETI DA TESTA, e proprio la testa bisogna tagliare a tutti questi malevoli testa di minchia che con tanti malevoli / induttivi/ impositori mezzi trasformano in dio denaro il sacrificio ed anche il sangue di tanti cari nostri fratelli..... Ci vuole una vera e propria rivoluzione, ma la prima vera rivoluzione deve prima passare da dentro per risvegliare la vera coscienza di tanti che nell'illusione dormano anche di giorno.

evergreen ha detto...

Cara Liliana e caro Raffalele, nel ringraziarVi della vostra costante amicizia, Vi auguro una felice domenica!

Liliana ha detto...

Anche a te Pino! Anche se ...la domenica sta passando!
Ciao! Buona notte!