sabato 26 marzo 2011

Dedicato ai sognatori e agli utopisti (come me)

"L'utopia è là, all'orizzonte. Mi avvicino di due passi, essa si allontana di due passi; faccio dieci passi e l'orizzonte si sposta di dieci passi. Per quanto cammini, mai la raggiungerò. A che serve allora l'utopia? Serve a questo: a camminare."
Eduardo Galeano

8 commenti:

Pietro ha detto...

Bellissimo post. L'utopia è irraggiungibile e irrealizzabile, ma sicuramente aiuta lo spirito e il pensiero.
Buona domenica!

evergreen ha detto...

Grazie Pietro! Il guaio è che gli utopisti sono un'esigua minoranza.
Buona domenica anche a te.

Liliana ha detto...

Se serve a camminare... potrebbe non essere più...un'utopia!
Voglio essere positiva questa volta e pensare al meglio.
Nulla è come sembra e nulla è impossibile:
"
Ci sono più cose fra il cielo e la terra, di quanto immagini la nostra filosofia"

(Aristotele)

Non mettiamo limiti alla provvidenza Giuseppe: Dio arriva dove noi non possiamo...!

Liliana

evergreen ha detto...

Il mondo, nonostante tutto, va lentamente avanti per conto suo, cara Liliana, ma potrebbe andare più veloce anche per merito nostro.
Buona domenica!

Liliana ha detto...

Sempre per merito nostro sì, ma anche con l'aiuto di Dio.
Non mi sento di escludere Dio nelle scelte che faccio. Lui aiuta ad andare sulla strada giusta.
E' vero che bisogna contare sulle nostre forze, ma sempre che queste forze vengano guidate da LUI che ci ha creati.
Ciao!

Lilly

giardigno65 ha detto...

mi associo !

evergreen ha detto...

@giardigno65:... aspetto che tu mi invii la quota associativa:-)))

Liliana ha detto...

:-D