domenica 6 dicembre 2009

Lettera rimasta senza risposta

Caro Padre...,
Lei certamente ricorda quel che scriveva il poeta dei "Miserabili": "Voglio schiodare il martire dal crocifisso e dischiodare il Cristo dal cristianesimo..."

Valga quel che valga, la mia modestissima opinione è che l'uomo assomigli a Lucifero più che a Dio. Questo essere impastato di fango e dalla pelle del colore del vomito ha in sé l'ambizione sfrenata di quelll'angelo decaduto e ribelle che per primo commise il più grande dei peccati. Egli ha costruito nel tempo un'impalcatura feroce, crudele e senz'anima dalla quale precipita nella disperazione e nel dolore uno stuolo sconfinato di infelici. Egli continua ad immolare ogni giorno cento, mille, milioni di vittime sulla stessa croce della Vittima per eccellenza.
Il mite Galileo non c'entra nulla con questa aberrante teologia della morte e della sofferenza. Il gioioso profeta che inneggiava alla vita nelle felici contrade della Palestina non ha nulla a che fare con questa atroce teoria della colpa e dell'espiazione. Egli fu soltanto una Vittima, la Vittima più sublime di tutte che un potere ipocrita - sacerdotale e politico - immolò e continua ad immolare sull'altare della crudeltà e della ragion di stato. Che si lasci Eluana libera di portare a compimento la morte. Che si lascino in pace i suoi genitori. Che lo strazio abbia fine.
Dio, con dolcezza infinita, le ha già chiuso gli occhi 16 anni fa.
Gli aguzzini non si trovano soltanto nei lager o nei campi di concentramento ma talvolta, come in questo caso, anche nelle sale di rianimazione.

9 commenti:

Tomaso ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Tomaso ha detto...

La lettera rimasta senza risposta mi a fatto pensare che quanto è scritto, purtroppo e la realtà. non mi voglio divulgare a lungo non sarei all'altezza di farlo.
di sicuro la ho letta attentamente.
Un caro saluto. Tomaso

evergreen ha detto...

Grazie Tommaso. E buona serata a te!

Lara ha detto...

Sono contenta che anche Tomaso, grande amico di tutti i blogger ormai
^__^

apprezzi ciò che scrivi, caro Evergreen.
Buona giornata!
Lara

evergreen ha detto...

Tomaso, nellla sua grande semplicità, mi sembra molto più sensibile e molto più avanti di tante altre persone.
Grazie della visita, cara Lara, e buon pomeriggio!

Tomaso ha detto...

Ever carissima, sentendoti dire questo di me, credo che tu sappia tante cose della mia vita, sapessi quanta fatica faccio a seguire tanti blog la cosa che mi stupisce in qualche modo ci riesco.
Un grazie delle tue belle parole.
Con sincero affetto un infinito abbraccio.
Tomaso

evergreen ha detto...

Grazie dell'affetto e dell'abbraccio che ricambio non senza una piccola precisazione: Ever carissimo...con la "o" e non con la "a". Appartengo al tuo stesso genere...:-))Di questi tempi è meglio precisare, caro Tomaso!

mdeledda ha detto...

Dio non ha chiusi gli occhi di Eluana il giorno dell'incidente, anzi, l'ha fatta vivere più che mai, perché l'ha voluta in Croce con Gesù per redimere i nostri peccati. Dio non ha mai chiuso gli occhi di Eluana, ma è stato Satana a chiudere i vostri cuori e di tutti coloro che hanno veramente chiuso gli occhi di Eluana facendola morire di fame e di sete come in un lager nazista o in un gulag comunista. I genitori di Eluana... Quali genitori di Eluana? I veri genitori di Eluana sono Dio e la Madonna, perché l'hanno amata non perché era bella, sana e forte, ma semplicemente perché era Eluana. Comunque, credo di capire perché padre Livio non ha risposto: lui riceve ogni giorno tantissime lettere e non può perdere tempo a rispondere a chi, come voi, non capirebbe nulla. Perché voi avete qualcosa di peggio degli occhi chiusi: avete i cuori chiusi.

evergreen ha detto...

Non esiste nessun Satana se non nel cuore e nella mente dell'uomo. Il male - da cui chiediamo di essere liberati - è il male che esiste dentro di noi, il male che noi siamo capaci di commettere verso i nostri simili e verso tutte le creature viventi. Ed il male è anche quella specie di sadismo mascherato che lei avrebbe voluto nei confronti della povera Eluana. Per fortuna sua e mia Dio è al disopra delle sue e delle mie convinzioni e dispone le cose nel modo che Egli solo sa, servendosi di tutti e di tutto.