domenica 9 marzo 2014

Grande Petruzzellis!

- L'incanto della notte plenilunare, che ispirò alla austera poesia di Dante i versi più melodici;
- l'infinito azzurro, in cui riscintillano gli astri, in cui si librano innumerevoli mondi;
- il firmamento stellato che gonfiò d'alta commozione il cuore del vegliardo solitario di Konisberg;
- le profondità abissali dello spirito umano che affascinarono gli occhi indagatori di Agostino,
ci danno il senso e la certezza dell'Assoluto, senza darcene la dimostrazione e senza chiarircene il concetto.

Nicola Petruzzellis 

L'immagine riproduce la casa di Via Cavour 23, in cui, il 17 gennaio 1910, ebbe i natali l'insigne pensatore e cattedratico di Trani, purtroppo del tutto sconosciuto ai più. 

Per queste perle del Petruzzellis ringrazio ancora una volta il Professor Di Palma che lo ebbe Maestro a Napoli e che me lo ha fatto conoscere attraverso i suoi scritti.

3 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Pino, quante volte ti devo ringraziare per tantissime cose che io ignoravo! Grazie a te oggi le so.
Buon inizio della settimana, amico.
Tomaso

Giuseppe Di Benedetto ha detto...

Grazie, carissimo Tomaso. Ma io sono certo che Tu sai molte più cose di me!
Un cordiale saluto.
Pino

Anonimo ha detto...

Piace a te e Giuseppe Di Benedetto..











Nicola Petruzzellis non rincorse mai la gloria di questo mondo perciò il suo pensiero è sconosciuto ai più; ma la sua grandezza di pensatore è inversamente proporzionale alla scarsa notorietà del suo nome. Sono convinto, comunque, che il suo altissimo magistero, per l'acume speculativo che lo pervade e per la straordinaria eleganza formale che lo esprime, non potrà mai tramontare, soprattutto presso quegli studiosi che non si faranno sedurre dalla gloria effimera del pensiero dominante, ma che vorranno essere sinceri ricercatori di ciò che, in ogni tempo e in ogni luogo, è autenticamente vero, bello e giusto.

Antonio Di Palma

10 marzo alle ore 15.09 ·