lunedì 3 febbraio 2014

Parole sulle quali è doveroso meditare.

"Può tuttavia accadere che un gusto eccessivo per i beni materiali porti gli uomini a mettersi nelle mani del primo padrone che si presenti loro. In effetti, nella vita di ogni popolo democratico, vi è un passaggio assai pericoloso. Quando il gusto per il benessere materiale si sviluppa più rapidamente della civiltà e dell'abitudine alla libertà, arriva un momento in cui gli uomini si lasciano trascinare e quasi perdono la testa alla vista dei beni che stanno per conquistare.

Preoccupati solo di fare fortuna, non riescono a cogliere lo stretto legame che unisce il benessere di ciascuno alla prosperità di tutti. In casi del genere, non sarà neanche necessario strappare loro i diritti di cui godono: saranno loro stessi a privarsene volentieri... 
Se un individuo abile e ambizioso riesce a impadronirsi del potere in un simile momento critico, troverà la strada aperta a qualsivoglia sopruso. Basterà che si preoccupi per un po' di curare gli interessi materiali e nessuno lo chiamerà a rispondere del resto. Che garantisca l'ordine anzitutto!"

A. Tocqueville.

4 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Pino, questo post rispecchia sempre più la cecità di molto personaggi di oggi.
Grazie caro amico.
Tomaso

Giuseppe Di Benedetto ha detto...

Caro Tomaso, grazie della Tua amicizia e della Tua assiduità nelle visite al mio blog. Ma, dimmi un po', come fai a seguire tutti i blog amici?
Sei davvero eccezionale!
Un fraterno saluto.
Pino

Mr.Loto ha detto...

Quanto è vero! E' proprio così che ci si ritrova schiavi, non soltanto degli "individui abili ed ambiziosi" ma perfino degli stessi beni materiali che si crede di possedere e dai quali, invece, si viene posseduti...
Un saluto.

Giuseppe Di Benedetto ha detto...

Giusto! La libertà vera e completa si ottiene solo quando riusciamo a liberarci definitivamente di tutti i padroni, denaro e beni materiali compresi.
Conraccambio il saluto.