giovedì 27 marzo 2014

Le emozioni sono sempre in agguato

Sono convinto che anche i libri hanno un'anima.
E spesso non è il lettore a scegliere il libro ma è il libro che sceglie il lettore. E se i libri hanno un'anima, se sono essi stessi a scegliersi da sé i propri lettori, questo, che ha un'anima semplice e bellissima, ha voluto inequivocabilmente scegliere me tra tanti potenziali lettori. Sarà stato per quelle strane combinazioni di cui è intessuta la vita, sarà stato per quelle imprevedibili coincidenze nelle quali si nascondono a volte i disegni di Dio, sarà stato per quei flussi di sentimenti cordiali che danno linfa ad un'amicizia sincera, sarà stato per quel misterioso intreccio di relazioni che ci avvolgono quotidianamente quasi senza accorgercene, sta di fatto che il libro - speditomi con grande cortesia da uno degli Autori, il Maestro Francesco Augurio, su richiesta del Professor Antonio Di Palma - è da ieri a casa mia.

Il volume è corredato di un CD, che ho subito inserito nel lettore del mio PC.

Riascoltare dopo 50 anni esatti la voce del mio vecchio Professore di liceo, voce ancora chiara, fresca e inspiegabilmente più vigorosa di un tempo; leggere le sue raffinate e dense riflessioni spirituali, fedelmente riportate e riccamente annotate dagli Autori; riandare con la memoria agli anni lontani della giovinezza: tutto ciò ha fatto riaffiorare in me un cumulo di emozioni antiche e senza prezzo.

Questo libro è veramente un dono meraviglioso. 

Grazie ancora, prezioso Professor Di Palma. La Tua amicizia non finirà mai di stupirmi!

1 commento:

Anonimo ha detto...

Carissimo Pino,
grazie per quest’ultimo post, bellissimo come tutti gli altri che impreziosiscono il tuo straordinario blog. Mi piace aggiungere che quando Tu metti nero su bianco, non scrivi solamente con una penna elegantissima e raffinatissima , ma anche con un cuore generosissimo . Per una semplice circostanza,infatti, quasi ex nihilo , il tuo animo inonda di riconoscimenti il sottoscritto che altro merito non riesce a riconoscersi se non il semplice fatto di aver individuato in Te, degno ex alunno di tanto Maestro, uno dei più naturali destinatari del prezioso volume che i coniugi Francesco Augurio e Chiara Riva hanno voluto dedicare a chi, per nostra fortuna, ci fu insigne professore di Liceo nei lontani anni ’60, all’indimenticabile anche nostro Don Paolo Pifano.
Antonio Di Palma