domenica 30 giugno 2013

IO IO IO IO IO.....


Tra le forme più odiose di culto annovero l'egolatria che è la smodata considerazione di se stessi e delle proprie qualità.
L'uomo - chi non lo sa? - è un essere imperfetto. 
La sua grandezza dovrebbe consistere appunto nel riconoscere i propri limiti e le proprie incapacità.
Tutti dovremmo essere ben consapevoli delle nostre limitazioni, delle nostre imperfezioni, delle nostre debolezze. 
Tutti dovremmo essere convinti che nessuno è indispensabile a questo mondo e che l'umanità nel suo complesso può andare avanti anche senza di noi.
Ma esistono personaggi, non solo della politica, che credono di essere insostituibili, che pensano di essere immortali, che ritengono se stessi al di sopra di tutto e di tutti. 
Personaggi odiosi e arroganti che fanno quotidianamente a pugni con la modestia, con l'umiltà, con la misura, con il buon gusto e con il buon senso.
Peccato per loro che - nel breve volgere di qualche anno - nessuno più si ricorderà di loro e delle loro manie di grandezza.

4 commenti:

Liliana ha detto...

Condivido in pieno tutto ciò che hai scritto Pino. Gli uomini hanno dimenticato Dio e questo li ha portati a sentirsi superiori a tutti e a tutto. Ma non avranno vita facile. Con il tempo i loro stessi comportamenti si addosseranno a loro come boomerang, perchè il male che si fa, si riversa sempre su chi l'ha fatto e pagheranno! L'uomo per essere un vero uomo deve rivestirsi di umiltà! Solo questa dote potrebbe portare ad un cambiamento. Credo che molti debbano rivestirsi di questa dote, e solo allora il mondo potrebbe migliorare.
Grazie per avermi portata qui da te. Da quando sono su Facebook, ho perso un po' di vista le cose che facevo prima. Ciao!

Giuseppe Di Benedetto ha detto...

Grazie per la visita, cara Liliana!

Anonimo ha detto...

Caro Colonnello
non far tacere il tuo blog così a lungo come è successo nel mese di giugno, ne sent(iam)o la mancanza !
Hai sempre tante cose da dire e da insegnare !
Il -Nemo dat quod non habet- non ti appartiene !!!.
Per me è anche un modo per stare in dialogo con Te e di quanto a tua insaputa, sei capace di donarmi, Ti ringrazio di vero cuore.
Anche quest'ultimo post è un vero gioiello per la forma e una grande lezione di vita per il contenuto.
Come fai bene a scrivere e ricordare ,dovremmo un pò tutti convincerci che nella vita possiamo essere tutti utili, ma che nessuno di noi è indispensabile.
Antonio

fiorenzo ha detto...

Scrivi cose giuste e sensate, ma non sono del tutto convinto che gli arroganti andranno incontro a delusioni e sconfitte: al momento mi sembrano una categoria vincente e persino ammirata....