mercoledì 5 agosto 2009

L'altra faccia dell'ottimismo

"Tento di capire. Credo che mi sforzo d'amare. E' vero che non sono quel che si dice un ottimista. L'ottimismo m'è sempre apparso come l'alibi sornione degli egoisti, preoccupati di dissimulare il loro cronico compiacimento di sé. Sono ottimisti per dispensarsi dall'aver compassione degli uomini".

Georges Bernanos - "I grandi cimiteri sotto la luna" - Ed. Il Saggiatore (pag. 29)

1 commento:

Pimpinella ha detto...

A volte mi domando pure io quanto sia giusto essere ottimisti... certo però che esistono vari tipi di ottimismo, ci sono anche gli idioti che sorridono sempre ma per fortuna anche le persone che nonostante tutto, riescono a guardare avanti.
Io vorrei essere una di quelle...
ciao
a presto...