sabato 14 settembre 2013

Napoleon alias Berluscon


Berluscon sei solo e nessun t'ode...Ode...
Chi m'ascolta mentre nessuno è meco?...Eco...
Eco! Ebben Berluscon ti parla...Parla...
Or dimmi il mio destin è dubbio o certo?...Certo...
E il regno riavrà chi Italia dominò?...No...
Dunque per sempre rimarrò così?....Sì...
Putin e Pietroburgo or che mi danno?...Danno...
E l'Italia che fa? Piange o ride?....Ride...
Ride l'Italia che cotanto amai?...Mai....
Eppur l'Italia avrà di me bisogno?...Sogno...
Il tempo fugge e Berluscon cancella?...Cella...
Deh! cessa eco ormai i tuoi clamori...Mori...

3 commenti:

Tomaso ha detto...

Non so cosa pensi tu caro Pino!
Ma a me sta stufando questa farsa!!!
Ciao e buona domenica caro amico.
Tomaso

Anonimo ha detto...

Divertentissimo componimento !
Complimenti per la tua verve poetica e il tuo fosforescente e corrosivo umorismo.
Sei proprio in gamba !

Giuseppe Di Benedetto ha detto...

Il componimento non è mio. Ho soltanto ritoccato "Napoleone e l'eco" che avevo letto negli anni della mia lontanissima fanciullezza.