venerdì 24 dicembre 2010

"Silent Night" - Sarah Brightman

Non vorrei rovinare la dolcezza mielata del Natale tradizionale.  Cliccate pure sul video e fate partire la delizia del canto. Ma nel frattempo soffermiamoci per un momento a pensare che oggi altri bambini continuano a nascere nelle mangiatoie dell'indifferenza, altri giovani e altri uomini e continuano a crescere in  un mondo che galleggia sempre di più nella povertà e nell'ingiustizia.
Mi auguro che almeno la società occidentale (che si dice cristiana) sappia finalmente guardare la culla di Betlemme con occhi di autentica com-passione e di vera solidarietà umana per chi è condannato a vivere ai margini del benessere senza la dignità che spetta ad ogni uomo. Senza averne la minima colpa.
Che finisca per sempre il nostro tempo cinico e crudele. Che  il Natale ci aiuti a non esporre al freddo e al gelo nessun altro innocente.

4 commenti:

Tomaso ha detto...

Quanta verità c`è in tutto quello che hai scritto... Purtroppo è quillo che succede continuamente... Buon natale,
caro Pino

evergreen ha detto...

Un grande augurio a te, saggio Tomaso ed alla tua bella famiglia.

Pino Amoruso ha detto...

Buon Natale!!! :-)

Liliana ha detto...

Che belle parole Pino. Spero davvero che il Natale sia anche di tanti poveri ai margini della strada, di chi è solo, di chi non ha nulla. Perchè in ognuno di loro c'è Cristo che soffre. Diamo dignità al nostro Natale. Che sia .... davvero ... NATALE! E non cenoni, abbuffate e schifezze varie. Viviamo il Natale festeggiando.... il festeggiato! Di solito di festeggia senza sapere chi...festeggiamo. E soprattutto ripeto, diamo dignità e amore agli ultimi della strada, perchè in ognuno di loro c'è DIO!
Auguri Pino.

Liliana