giovedì 1 luglio 2010

E infatti alla vita ci pensa la natura (Deus sive Natura)

Quando alla vita ci penseremo noi, allora sì che sarà tutto finito. E' un pò ciò che accade quando il traffico cittadino, fino a quel momento difficoltoso ma non impossibile, comincia ad essere regolato da un vigile, sia pure capce e volenteroso: è proprio allora che il traffico si complica ancora di più e si strozza a tal punto da diventare davvero insostenibile ed estenuante per tutti!
Il buon senso e il rispetto della natura dovrebbero farci desistere dalle sperimentazioni in vitro e da tutte le altre castronerie: la creazione della vita non è affar nostro; la sua intima essenza sfugge alla nostra limitata analisi ed alle nostre basse sperimentazioni. La vita è sacra per questo.

2 commenti:

Tomaso ha detto...

Parole toccanti e chiare!
purtroppo la scienza perde questo controllo, la vita delle prossime generazioni avrà di sicuro bisogno di Dio, non dell'uomo.
Buona serata caro Pino,
Tomaso

evergreen ha detto...

Ciao, nobile Tomaso e che Dio guidi i nostri passi!