lunedì 15 settembre 2014

Le operazioni di marketing nascondono incuria e mancanza di attenzione vera

Stamattina mi sono trovato a passare vicino ad un asilo pubblico della mia città. 
I bambini, che la Società e la Scuola dovrebbere educare all'ordine, al bello, al buono, al giusto,  giocavano all'aperto - spensierati e pieni di vita come tutti i bambini del mondo - con alcuni dei giochi a loro disposizione. Giochi, a dire il vero abbastanza malandati e non tutti funzionanti.
In particolare, la mia attenzione è stata attratta da ciò che ancora rimaneva di uno scivolo, che la Direzione avrebbe potuto e dovuto sostituire ex-novo o anche solo far riparare, senza per questo spendere un patrimonio.
Mi domando: il nostro Paese ha davvero bisogno di gente che fa finta di governare stando sempre in passerella come i Renzi,  i suoi ministri e le sue ministre?
Ad inizio anno scolastico, non sarebbe stato più giusto preoccuparsi degli arredi di un asilo anziché destinare soldi alle allegre ma costose scampagnate pubblicitarie del presidente del consiglio e del suo governo?
P.S.: le iniziali minuscole sono espressamente volute!

2 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Pino, leggo spesso di cose che mi fanno rabbrividire, di scuole asili direi quasi abbandonati a se stessi, sicuro che io non potrò mai giudicare perché come tu sai vivo da 60 anni qui in Svizzera e vedo che scuole ed asili sono sempre sotto controllo.
Ahimè ha quanto pare in Italia è veramente una catastrofe, scusa ma volevo proprio dirlo.
Buona serata caro amico.
Tomaso

Giuseppe Di Benedetto ha detto...

Grazie per i tuoi commenti sempre affettuosi e puntuali, caro Tomaso. Sei stato davvero fortunato a lavorare e vivere in Svizzera dove l'ordine, il decoro e la pulizia la fanno da padrone. Da noi purtroppo c'è tanta di quella sporcizia sia per strada sia...altrove. E quando dico altrove, mi riferisco alla mancanza di pulizia morale.
Un fraterno saluto.
Pino