mercoledì 25 giugno 2008

L'ansa del Danubio

Bellissimo panorama delle due sponde del Danubio. Quì il grande fiume devia improvvisamente il suo corso disegnando questa suggestiva curva in terra ungherese.

Matrimonio nel castello di Godollo



Per altre foto della gita in Ungheria clicca quì e anche quì!

lunedì 16 giugno 2008

Domani si parte!



Ci si rivede, pardon, ci si rilegge tra qualche giorno. Domani partenza per Budapest. Lascio un saluto prima di chiudere il blog per qualche giorno.

domenica 15 giugno 2008

sabato 14 giugno 2008

Quod vehementius amaveris...



"Quod vehementius amaveris,
hoc ipsum extiterit;
quod vehementius amaveris
nulla tibi vi eripi poterit;
quod vehementius amaveris
hanc solam atque veram hereditatem
te tuto posteritati relicturum".

Iscrizione posta all'ingresso di una villa ("I sette pini) di Roccaraso

Traduzione:

"Ciò che avrai amato più ardentemente
rimarrà per sempre;
ciò che avrai amato più intensamente
non ti potrà mai essere tolto da nessuno;
solo quello che avrai amato con maggiore passione
lascerai certamante quale unica
e vera eredità ai posteri".

venerdì 13 giugno 2008

Abitano...


Giotto - Resurrezione di Lazzaro - Cappella degli Scrovegni - Padova

"Abitano nella loro patria ma come stranieri; ogni terra straniera è la loro patria ed ogni patria è terra straniera".


Da "Lettera a Diogneto" antico testo anonimo che descrive il distacco dei cristiani dal mondo (cap. V,5)

giovedì 12 giugno 2008

Penso che...



"Penso che le sofferenze del tempo presente non siano nulla se confrontate alla gloria futura che si manifesterà in noi".


Paolo (Lettera ai Romani 8, 18)

sabato 7 giugno 2008

Non fare alcun male...



"Non fare alcun male e non ne verrà alcuno a te, così come l'eco ti rimanda il tuo stesso grido nel bosco".

Epigrafe posta all'ingresso di un giardino di Amburgo ed annotata da Linneo

giovedì 5 giugno 2008

Grande pagina!


Paolo - Battistero degli Ariani - Ravenna - Mosaico del IV secolo

1 Corinzi 13, 1-13

1 Se parlassi le lingue degli uomini e degli angeli, ma non avessi amore, sarei un rame risonante o uno squillante cembalo. 2 Se avessi il dono di profezia e conoscessi tutti i misteri e tutta la scienza e avessi tutta la fede in modo da spostare i monti, ma non avessi amore, non sarei nulla. 3 Se distribuissi tutti i miei beni per nutrire i poveri, se dessi il mio corpo a essere arso, e non avessi amore, non mi gioverebbe a niente. 4 L'amore è paziente, è benevolo; l'amore non invidia; l'amore non si vanta, non si gonfia, 5 non si comporta in modo sconveniente, non cerca il proprio interesse, non s'inasprisce, non addebita il male, 6 non gode dell'ingiustizia, ma gioisce con la verità; 7 soffre ogni cosa, crede ogni cosa, spera ogni cosa, sopporta ogni cosa. 8 L'amore non verrà mai meno. Le profezie verranno abolite; le lingue cesseranno; e la conoscenza verrà abolita; 9 poiché noi conosciamo in parte, e in parte profetizziamo; 10 ma quando la perfezione sarà venuta, quello che è solo in parte, sarà abolito.11 Quando ero bambino, parlavo da bambino, pensavo da bambino, ragionavo da bambino; ma quando sono diventato uomo, ho smesso le cose da bambino. 12 Poiché ora vediamo come in uno specchio, in modo oscuro; ma allora vedremo faccia a faccia; ora conosco in parte; ma allora conoscerò pienamente, come anche sono stato perfettamente conosciuto. 13 Ora dunque queste tre cose durano: fede, speranza, amore; ma la più grande di esse è l'amore.

mercoledì 4 giugno 2008

martedì 3 giugno 2008

Nessuno merita...



"Nessuno merita di essere lodato per la sua bontà se non ha la forza di essere cattivo; ogni altra bontà non è il più delle volte che una pigrizia o un'impotenza della volontà".

François de La Rochefoucauld

lunedì 2 giugno 2008