martedì 30 ottobre 2007

Arte fiamminga

Questo intenso ritratto della fotografa olandese Dèsirée Dolron si ispira alle atmosfere inconfondili della pittura fiamminga.

domenica 28 ottobre 2007

I nosri piccoli a....mici animali!

Come si fa a trattare male una creatura deliziosa come questa? Eppure esistono al mondo persone che lo fanno e con grande crudeltà! Firma anche tu la petizione contro lo pseudo artista Guillermo Habacuc Vargas.

venerdì 26 ottobre 2007

A mio Padre


Ho sempre amato il Tuo volto, o Padre.
E più lo amavo le sere di luglio
che bambino Ti venivo incontro

sentendo nell'aria il ritorno

e Tu, o Padre - ma come facevi? -
eri già lì che mi aspettavi
dietro la curva sotto il camposanto.

 
Ho sempre amato il Tuo braccio, o Padre,
umile gloria del Tuo omero nudo
che Tu temevi allora
di mostrare agli altri
- uomini piccoli e duri -
e più lo amo adesso
che il cerchio del tempo si stringe.


Ho sempre amato la Tua mano, o Padre.
E più la amo adesso - arida e sola -
adesso che il cerchio del tempo si chiude.
Mi è mancato il tempo
per stringerla più a lungo tra le mie
e sentire così - col palpito forte del cuore -
il battito della Tua grande anima triste.


Ti ho sempre amato, o Padre.
E più ti amerò
quando il tempo avrà serrato il cerchio
e l'ora terminata la corsa
ricordando i Tuoi occhi
rivedendo il Tuo volto
ancora più bello dopo le infinite fatiche d'estate.


E più ancora Ti amerò, o Padre,
ripensando al Tuo braccio
che bambino mi sollevava felice
sulla via del ritorno
le sere di luglio
dietro la curva
dove mi aspettavi.


(Cosenza, 6 giugno 1991)

mercoledì 24 ottobre 2007

"Alla sera" di Ugo Foscolo

Forse perché della fatal quiete
tu sei l'immago a me sì cara vieni
o Sera! E quando ti corteggian liete
le nubi estive e i zeffiri sereni,

e quando dal nevoso aere inquiete
tenebre e lunghe all'universo meni
sempre scendi invocata, e le secrete
vie del mio cor soavemente tieni.

Vagar mi fai co' miei pensier su l'orme
che vanno al nulla eterno; e intanto fugge
questo reo tempo, e van con lui le torme

delle cure onde meco egli si strugge;
e mentre io guardo la tua pace, dorme
quello spirto guerrier ch'entro mi rugge.

domenica 21 ottobre 2007

venerdì 19 ottobre 2007

Metafora crudele

A me sembra che dovremmo indignarci molto di più alla vista del sangue versato dalle vittime incolpevoli delle guerre e delle altre atrocità dell'uomo che di fronte a questo innocuo messaggio colorato di rosso. Del resto le scritte vandaliche sui monumenti sono un oltraggio ancora più offensivo e duraturo!

giovedì 11 ottobre 2007

Mirabile esempio di sobrietà

Pare che il rimosso Comandante Generale della Guardia di Finanza, Gen. Roberto Speciale, abbia chiesto 5 milioni di euro di risarcimento. Ma quanto pretendono di valere questi nuovi servitori dello Stato non più "usi obbedir tacendo e tacendo morir" come una volta i mitici Carabinieri? Ed io mi chiedo di quanto invece dovrebbe essere risarcito lo Stato per le loro disinvolte, incontrollate e costosissime manie di grandezza a spese dei contribuenti!

martedì 9 ottobre 2007

Splendidi momenti.....rubati

Sono immagini emozionanti che mi sono permesso di "rubare" dal bel blog "nella natura". Se l'autore se ne accorge...........! Ma se mi autorizzerà benevolmente a mantenerle, lo ringrazio sin d'ora.

lunedì 8 ottobre 2007

A Maria

immagine

Luci circondan tua fronte adorata
o Donna beata piena d'amore:
quando dal ciel Ti venne Gabriele,
divino nunziator della novella,

allora d'angeli in cielo uno stuolo
d'amore e di dolor per Te cantò;
e Tu sentivi crescerTi nel cuore
un pianto grande e pur dicesti: "Sia!"

E sia pace per noi che non l'abbiamo
e gioia a noi che notte e dì gemiamo,
dona sorriso a chi non ha che pianto.

Sia pur perdono a chi n'offese e muore
e la speranza a chi spenta ha nel cuore
la gioia di vita e maledice intanto.


(Versi giovanili - 1962)

domenica 7 ottobre 2007

Quanto costano?



Vale per loro lo stesso trattamento economico dei Senatori e dei Deputati o costano di più in quanto Presidenti? Almeno il compagno Bertinotti, che tanto parla di austerità e di riduzione dei costi della politica, potrebbe dircelo in un orecchio.

sabato 6 ottobre 2007

Il mio modesto punto di vista

Non vorrei infierire sui vari Mastella & Co. ma mi convinco sempre di più che mai come adesso la nostra classe politica è carente di tutto. A quel che vedo è priva in primo luogo di pudore e di buon senso. Le fa difetto la capacità di prevenire e interpretare i bisogni della gente. Le manca la più elementare attitudine al discernimento. Non sa percepire i segnali. Non sa fare la minima autocritica. E, nonostante il bla-bla di parole inutili, dimostra con i fatti di non sapere o, peggio, di non volere ciò che è ben chiaro al popolo e che - in questo momento di generale rifiuto della politica e degli uomini che la rappresentano - sarebbe stato urgente e necessario fare, anzi aver già fatto. E oggi cosa avrebbero dovuto fare tutti indistintamente i nostri beneamati politici? Ridursi prontamente e drasticamente le corpose indennità. Lo avrebbe dovuto fare a maggior ragione questa maggioranza di sinistra per il rispetto dovuto ai lavoratori ed alle persone meno fortunate. A cominciare dalle più alte cariche dello Stato. Valga quel che valga, dico pragmaticamente la mia: a Roma un politico non residente potrebbe vivere decorosamente con 10.000 euro mensili tutto compreso, incluse le spese di soggiorno per una ventina o ancor meno di sedute nella Capitale. Un parlamentare "romano de Roma", un laziale o un residente nel raggio di 100-150 Km potrebbe invece cavarsela bene con 6.000 euro netti. Quanti sono i pendolari con stipendi di 1.000 - 1.200 euro al mese che giornalmente macinano chilometri per recarsi al lavoro! Un consigliere regionale potrebbe addirittura fare il pascià con soli (si fa per dire!) 5.000 euro al mese. Se Lor Signori non sono d'accordo, si facciano pure da parte. Ce ne sono di persone capaci e non ingorde disposte a dare il cambio. Fino a prova contraria la politica è un servizio, anche se alto. Nessuno chiede di farlo per forza!